Ecco perché il vetro è sempre più utilizzato nell’arredamento

Ecco perché il vetro è sempre più utilizzato nell’arredamento

Comunicato Stampa
31 mag 2022
A pochi giorni dall’inizio del Salone Internazionale del Mobile, numerosi operatori hanno richiesto diverse tipologie di vetro: colorato, perfettamente neutro o riflettente

La tendenza attuale nell’arredo, che punta ad uno sfruttamento intelligente degli spazi e delle superfici disponibili, induce naturalmente all’utilizzo del vetro, materiale che per sua caratteristica rende otticamente più ampi e luminosi gli ambienti.

Le diverse soluzioni oggi possibili, grazie allo sviluppo di nuove tipologie di vetro, consentono di aggiungere caratteristiche fondamentali ai complementi di arredo, come anche alle pareti vetrate o alle partizioni in vetro: per esempio attraverso l’utilizzo di vetri altamente riflettenti. Questi ultimi permettono di creare riservatezza in un ambiente, preservandone invariata la luminosità (molto utilizzato al riguardo è Pilkington Mirropane™ Chrome) consentendo anche la personalizzazione con loghi o altri elementi grafici tramite fresatura o sabbiatura, per riflettere la personalità di un'azienda o l'estro del committente, senza escludere la possibilità di curvatura, per creare complementi di arredo dalle linee sinuose e dai riflessi sempre nuovi.
Un’altra innovazione nel settore dell’arredamento consiste nel poter donare un tocco di colore attraverso l’utilizzo Pilkington Mirropane™ Chrome Plus Colour, che tramite le varianti di grigio, bronzo e blu si propone di movimentare gli ambienti interni potendo fungere sia da specchio, che da accessorio nel mobilio. Insomma, la versatilità di un prodotto come il vetro trova il suo limite soltanto nella fantasia del progettista.

Vi ricordate i saloni monumentali più classici, spesso arricchiti da specchi? Oggi, con gli specchi ci si può permettere di progettare molto di più, perché quelli odierni sono ugualmente riflettenti, più sicuri e con caratteristiche di resistenza alla corrosione e all’abrasione, che un tempo non erano possibili.

Già da alcuni anni si sta affermando nell’arredamento Pilkington Optiwhite™, un vetro extrachiaro di gran pregio, molto utilizzato nella realizzazione di mensole, ripiani e tavoli. Contrariamente al vetro standard che presenta i bordi verdastri, Pilkington Optiwhite™ rimane totalmente trasparente, più elegante e “invisibile”, oltre ad essere caratterizzato da un’irraggiungibile costanza di colorazione tra le diverse campagne produttive, garantendo la perfetta replicabilità di pensili e mobili da cucina, specialmente con finitura satinata o verniciata. Questo stesso prodotto è ideale per applicazioni interne o esterne, tanto da essere già utilizzato per l’arredamento di terrazze di valore eccezionale.
Un’altra gamma di prodotti molto apprezzata dal mondo del design per la realizzazione di mensole, antine e piani di tavoli è quella dei vetri colorati. Tra questi il grigio gode di un crescente apprezzamento, sia nella consueta sfumatura di Pilkington Optifloat™ Grey, con spessori che raggiungono anche i 10 e i 12 mm, sia anche nella sfumatura più scura e grintosa di Pilkington SuperGrey™.

Il vetro ha una caratteristica che lo rende un materiale unico nel suo genere: è un elemento che si adatta superbamente al luogo in cui lo si inserisce, rendendolo più ampio, elegante e luminoso. È per questo che negli anni è rimasto una componente costante nell’architettura, e riveste un ruolo fondamentale anche nell’arredamento, proprio grazie alla sua capacità di essere poliedrico e versatile.

Valorizziamo la tua privacy

In questo sito web utilizziamo i cookies ai fini analitici, pubblicitari, per facilitare le interazioni con i social media (opzionale) e per analizzare i contenuti della ricerca (essenziale).

Cliccando su 'Accetta tutto' acconsenti all'uso dei cookies per funzioni non essenziali e al trattamento dei dati personali. In alternativa, è possibile rifiutare i cookies non essenziali cliccando su 'Solo essenziali'. Puoi gestire le tue preferenze in qualsiasi momento consultando la nostra Cookie Policy e modificando le impostazioni in quella pagina.

Per maggiori informazioni leggi la nostra