Una Venere come non l’hai mai vista!

Una Venere come non l’hai mai vista!

09 set 2021
Pilkington Italia è sponsor tecnico della mostra “Venere. Natura, ombra e bellezza”, a Palazzo Te dal 12 settembre al 12 dicembre 2021.
 
Una mostra dai contenuti straordinari, quella che conclude il progetto “Venere divina. Armonia sulla terra”, a coronamento delle tre iniziative che nel 2021 Mantova ha dedicato a questo mito immortale.
Grazie ad un lavoro appassionato, ricco di stimoli raffinati, i curatori della mostra e il comitato scientifico hanno donato alla collettività un’occasione di valore assoluto, imperdibile per chi ama l’arte.
Pilkington Italia è lieta di aver aderito come sponsor tecnico a questo evento, fornendo un vetro dalle sorprendenti prestazioni, Pilkington OptiView™ Protect OW, per la valorizzazione di diversi manufatti artistici, quali monete, sculture e dipinti di inestimabile pregio.
In particolare, questo vetro è posto di fronte a:
- un bronzetto del XVII secolo, replica di una Venere greca del periodo Classico,
- monete di epoca romana imperiale, raffiguranti la Venere Genetrix,
- una statua di Afrodite accovacciata, del II secolo, di arte romana,
- la Venere che benda Amore, di Tiziano,
- Venere, Cupido e Marte, del Guercino,
- Omaggio a Venere, olio su rame di Louis de Caullery.
Pilkington OptiView™ Protect OW è un vetro stratificato di sicurezza ideale per la protezione delle opere d’arte, grazie al ridotto tenore di ferro del substrato e alla minima riflessione luminosa, che consente l’osservazione indisturbata di questi capolavori unici al mondo, quasi fossero privi di protezione; il risultato è una visione in totale assenza di alterazioni cromatiche e priva dei fastidiosi riflessi tipici del vetro tradizionale. Il godimento del patrimonio artistico è incredibilmente migliorato, la vivacità del colore e la perfezione dei particolari sono rese immutate grazie al substrato extrachiaro e al doppio rivestimento antiriflesso di Pilkington OptiView™ Protect OW.
Un’altra importante caratteristica del vetro utilizzato è quella di schermare oltre il 99% dei raggi ultravioletti, che col tempo degradano e deteriorano gli oggetti. Quando si tratta di opere archeologiche, tale requisito appare, infatti, doveroso.
Infine, la tipologia di questo vetro è stata scelta da Lissoni Associati, studio che ha egregiamente curato il percorso espositivo, poiché in grado di prevenire il danneggiamento per vandalismo: Pilkington OptiView™ Protect OW 10.8mm è infatti classificato P2A secondo la norma armonizzata UNI EN 356, che caratterizza la resistenza del vetro all’attacco manuale, da atti vandalici o tentativi di effrazione.