L'addizionale energetica di Pilkington Building Products Europe

Perché Pilkington BPE ha introdotto nel 2004 un’ addizionale energetica.
Nel 2004 era già chiaro che i nostri costi di produzione stavano aumentando notevolmente a causa del considerevole incremento dei costi energetici, che si profilava tendenzialmente in salita ancora per qualche tempo. Volevamo introdurre un sistema, diverso dal normale calcolo dei prezzi, con cui trasferire ai nostri clienti alcuni aumenti dei costi, in modo chiaro e documentato. Evidenziando che questa componente del prezzo è direttamente collegata ai costi del combustibile/energia, abbiamo segnalato ai nostri clienti che desideravamo essere trasparenti riguardo a un fattore di aumento del costo così importante.

Perché Pilkington BPE continua ad applicare l’addizionale energetica.
Nessuno può mettere in dubbio che il costo dell’energia permane a livelli elevati. Di fatto, è palesemente peggiore dell’epoca in cui abbiamo introdotto l’addizionale energetica. Nella nostra vita quotidiana, lo notiamo quando facciamo rifornimento di benzina e nelle bollette del riscaldamento domestico. Analogamente, a partire dal 2003, i costi energetici di Pilkington sono saliti notevolmente, anno dopo anno. Tutti i motivi dell’introduzione iniziale dell’addizionale energetica sono oggi ancora più validi. Naturalmente, continuiamo a sperare che i costi energetici ritornino a livelli storici, senza dover più fare ricorso all’addizionale, ma ci rendiamo conto che è improbabile a breve termine. Crediamo fermamente che questo sistema sia tuttora il migliore per trasferire alcuni costi in aumento. Ci consente di mantenere la redditività e di continuare così ad investire nei prodotti e servizi necessari a soddisfare la domanda dei nostri clienti, offrendo loro anche un elemento forte, chiaro e pubblico per trasferire a loro volta l’aumento dei costi ai propri clienti.

Un’applicazione completa e coerente della nostra addizionale energetica in tutta Europa
Per garantire che il messaggio intrinseco della nostra addizionale energetica sia compreso in tutto il mercato del vetro europeo, applichiamo l’addizionale a tutte le nostre filiali Downstream, che a loro volta la trasferiscono ai loro clienti.

Cosa accadrebbe se la nostra addizionale energetica scomparisse domani?
E’ chiaro che Pilkington BPE deve trasferire gli aumenti di costo alla clientela. Quindi, il nostro prezzo lordo complessivo non subirebbe variazioni. La determinazione del prezzo non sarebbe tuttavia accompagnata da un meccanismo chiaro, trasparente e pubblico. Naturalmente, il modo in cui i clienti o i concorrenti scelgono di trasferire i propri aumenti di costo è, come sempre, una questione importante per loro. Tuttavia, il quadro generale del mercato diventerebbe più confuso e i clienti perderebbero un potente argomento e una struttura adatta a trasferire i propri aumenti di costo. Ecco perché non intendiamo ritirare l’addizionale energetica.

Riepilogo
L’addizionale energetica europea di Pilkington è un modo visibile, equo e trasparente di trasferire ai clienti parte dell’aumento dei costi energetici. Si applica coerentemente in tutta Europa e non dipende da Pilkington, ma dai mercati internazionali energetici e valutari. E’ accompagnata da una comunicazione che ne spiega chiaramente ai Clienti la logica. Riteniamo che l’addizionale energetica sia il modo migliore per gestire le difficili condizioni economiche collegate agli elevati costi energetici.

Per maggiori informazioni, Vi preghiamo di rivolgervi al vostro Team Vendite Pilkington locale.

Pilkington Building Products Europe - Agosto 2008