FAQs

1 Quali prodotti devo utilizzare per controllare il calore del sole ?

La gamma dei vetri Pilkington Suncool™, specialmente adattata per la gestione dell’energia, offre una grande libertà concettuale ed estetica nonché un utilizzo efficace dell’energia luminosa e termica per ogni situazione. La gamma Pilkington Suncool™ propone il “non plus ultra” della trasmissione luminosa e del comfort termico. Pilkington Suncool™ procura un eccellente isolamento termico d’inverno (U=1,1 W/m2K) ed una protezione solare ottimale d’estate. La sua bassa riflessione e la buona trasmissione luminosa ne fanno una vetrata molto apprezzata per le grandi superfici di vetro, come le verande. Pilkington Suncool™ è un vetro coatizzato con procedimento magnetronico.

2 Devo utilizzare due tipi di vetri diversi per mantenere il calore d'inverno ed il fresco d'estate ?

No. Pilkington ha concepito una gamma di vetri che unisce sia le proprietà di vetri coatizzati riflettenti sia quelle dei vetri coatizzati basso emissivi : Pilkington Suncool™. Questo prodotto permette di conservare il calore d’inverno grazie al suo coefficiente U molto basso e di mantenere il fresco in estate grazie al suo fattore solare poco elevato e la sua bassa trasmissione energetica. Protezione solare, isolamento termico e luminosità sono le principali caratteristiche di questo vetro che è destinato tanto agli edifici tradizionali quanto ai progetti prestigiosi.

3 Quale vetro mi raccomandereste per una facciata o una veranda esposta verso Sud ?

Il vetro Pilkington Suncool™ è il vetro il più adatto per una facciata o una veranda esposta verso Sud. Pilkington Suncool™ è una gramma di vetri Pilkington Optifloat™ chiari rivestiti con depositi di composti metallici (in generale in faccia 2) che combinano bassa emissività e controllo solare. Sono dei vetri detti a “soft coatings” che devono essere utilizzati solo in vetrocamera. Possono essere stratificati o temprati per rispondere a dei bisogni di sicurezza, la tempra deve essere realizzata nel caso in cui ci sia il rischio di shock termico.

Pilkington Suncool™ giocano un gran ruolo nel controllo della gestione dell’energia. Grazie alle loro alte prestazioni in trasmissione e riflessione luminosa ed un eccellente isolamento termico, questi vetri partecipano alla regolazione climatica ed al comfort interno degli edifici.

4 Come ottenere una vetrata isolante termicamente efficace ?

Per ottenere una vetrata isolante termicamente efficace, è importante utilizzare un vetro con coating basso emissivo che andrà a riflettere l’irraggiamento del lontano infrarosso, irraggiamento emesso da tutti i corpi riscaldanti. Pilkington K Glass™ o la gamma di vetri Pilkington Optitherm™ sono dei vetri ad alto potere isolante (coefficiente U fino a 1,0 W/m2K e 0,5 W/m2K in vetrata tripla ) ed a elevata trasmissione luminosa. Lo strato basso emissivo è generalmente posizionato in faccia 3 della vetrata isolante.

Per di più, per accrescere l’isolamento termico di un vetrocamera, è consigliato sostituire l’aria tra le due lastre di vetro con un gas come l’argon per ottenere un coefficiente U più basso. Più il coefficiente U è basso, più la vetrata isolante è efficace termicamente.

5 Cosa significano le cifre riportate dopo il marchio commerciale : Pilkington Suncool™ 66/33 ?

In tutta la gamma Pilkington Suncool™ la prima cifra situata dopo il marchio commerciale corrisponde alla trasmissione luminosa del vetro, espressa in percentuale ; la seconda corrisponde al fattore solare. Così, il vetro Pilkington Suncool™ 66/33 ha una trasmissione luminosa del 66 % ed un fattore solare del 33 %.

6 Che cosa significa "vetro rivestito" (o "vetro coatizzato") ?

I vetri rivestiti (o coatizzati) sono dei prodotti vetrari industriali sui quali sono stati depositati sottili strati di ossidi metallici (da 0,01 a 0,8 mm) per modificare il comportamento del vetro rispetto agli irraggiamenti solari. I prodotti ricavati possono essere classificati a seconda del loro procedimento di produzione (vetri coatizzati pirolitici e vetri coatizzati depositati sotto vuoto – magnetronici), delle loro proprietà fisiche (vetri "hard coatings" o vetri “soft coatings”) o delle loro caratteristiche luminose ed energetiche (vetri a strati basso emissivi, vetri a strati riflettenti…).

7 Quale è la soluzione ottimale per l'isolamento acustico ?

La soluzione vetraria contro il rumore è il vetro stratificato di sicurezza a forte isolamento acustico Pilkington Optiphon™ che protegge dalle aggressioni fisiche ed acustiche. La gamma Pilkington Optiphon™ propone delle risposte tecniche appropriate ai fattori sonori, offrendo un vetro di sicurezza con un’eccellente trasmissione luminosa. I vetri specifici della gamma Pilkington Optiphon™ permettono di raggiungere elevati indici di abbassamenti acustici.

8 Quale è la differenza tra vetro temprato e vetro stratificato?

Il vetro temprato è ottenuto facendo subire al vetro un trattamento termico che ha la doppia particolarità di aumentare la resistenza meccanica del vetro tramite la creazione di una precompressione di superficie, e, in caso di rottura, di provocare la frammentazione del vetro in piccoli pezzi la cui pericolosità è fortemente diminuita. E’ un vetro di sicurezza conforme alle normative vigenti, e 5 volte più resistente del vetro ricotto. Esistono due tipi di trattamenti : la tempra termica e la tempra chimica.

Il vetro stratificato è ottenuto dall’assemblaggio alternato di lastre di vetro e di pellicole di polivinile di butirale (PVB). Queste pellicole hanno il compito di mantenere il vetro sul posto dopo che un urto abbia rotto il vetro stesso. I vetri possono essere rinforzati termicamente prima dell’assemblaggio. Questo vetro di sicurezza è destinato più particolarmente alla sicurezza delle persone ed assicura la protezione contro il vandalismo, l’effrazione, i colpi di armi da fuoco.

9 Che vetro devo utilizzare per una vetrina di negozio ?

La gamma dei vetri laminati di sicurezza Pilkington Optilam™ è particolarmente destinata ad applicazioni di questo tipo dove si privilegia la sicurezza delle persone, così come la protezione contro il vandalismo, l’effrazione e i colpi di armi da fuoco. In caso di frammentazione, il vetro è mantenuto sul posto grazie ad un intercalare plastico (PVB) incollato tra le lastre di vetro, limitando in questo modo il rischio di ferite.

Disponibile in grandi dimensioni, ottima protezione contro i raggi UV, eccellente protezione acustica fanno di Pilkington Optiphon™ il prodotto ideale per proteggere un negozio.

Segnaliamo il vetro antiriflesso Pilkington OptiView™ capace di ridurre al 2% circa la riflessione della luce visibile interna ed esterna. In questo modo la quantità di luce che attraversa il vetro è superiore a quella di un normale vetro float trasparente e la visuale, sia dall'interno, sia dall'esterno, risulta più chiara e sostanzialmente priva di riflessi. Pilkington OptiView™ trova la sua naturale applicazione laddove è di fondamentale importanza poter contare su una visibilità ottimale senza riflessi (musei, bacheche, vetrine, ecc).

10 Quale è la composizione del vetro destinato al settore dell'edilizia ?

Il vetro è un materiale minerale amorfo, contenente più del 70 % di silice, il 15 % di soda e il 7 % di calce. Il procedimento Float : questa miscela vetrificabile alimenta in continuazione il forno fusorio. All’uscita del forno, il nastro di vetro si stende galleggiando sulla superficie di un bagno di stagno in fusione. La superficie dello stagno in fusione, estremamente piana, dà in uscita un vetro di una planarità perfetta. Il nastro di vetro viene poi raffreddato lentamente fino al suo indurimento completo.

11 Che cos'è il vetro autopulente Pilkington Activ™ ?

Pilkington Activ™ è un vetro tradizionale che incorpora sulla sua superficie un coating speciale. In primo luogo i depositi organici si decompongono sul coating esposto alla luce del giorno, dopodiché l’acqua di pioggia si spande uniformemente sulla superficie del vetro e scivola portando con sé le particelle di sporco.

12 Quale è la differenza tra il vetro para fiamma (RE) e il vetro taglia fuoco (REI)?

I vetri resistenti al fuoco con classe di resistenza RE vengono anche chiamati “Parafiamma”. Con questo termine si intende che i vetri resistenti al fuoco, durante un incendio, mantengono le caratteristiche di resistenza meccanica (R) e di tenuta alle fiamme ed ai gas caldi (E), da cui il nome Parafiamma. In accordo alle nuove norme europee si parlerà di vetri resistenti al fuoco con classe di resistenza E e non più RE. La caratteristica Parafiamma è il primo passo verso la sicurezza in caso di incendio, richiesto ai vetri resistenti al fuoco. Infatti, il primo modo per evitare la propagazione dell’incendio, da un edificio ad un’altro o da un ambiente all’altro di uno stesso edificio, è che l’elemento di compartimentazione sia in grado di bloccare le fiamme ed i gas caldi, possibili responsabili di un innesco di incendio.

I vetri resistenti al fuoco Pilkington Pyrodur® sono i vetri Parafiamma della gamma Pilkington.

I vetri resistenti al fuoco con classe di resistenza REI vengono anche chiamati “Tagliafuoco”. Con questo termine si intende che i vetri resistenti al fuoco, durante un incendio, mantengono le caratteristiche di resistenza meccanica (R) e di tenuta alle fiamme ed ai gas caldi (E), e sono in grado di garantire un elevato isolamento termico tra la faccia esposta al fuoco e quella non esposta. In accordo alle nuove norme europee si parlerà di vetri resistenti al fuoco con classe di resistenza EI e non più REI. La caratteristica REI è il livello massimo che si può richiedere ad un elemento di compartimentazione e quindi anche ai vetri resistenti al fuoco. Oltre alle caratteristiche Parafiamma prima citate i vetri Tagliafuoco garantiscono anche un elevato isolamento termico. Solo in questo modo si garantisce la sicurezza delle persone, che durante la fuga passano davanti ai vetri resistenti al fuoco : non rischiano alcuna ustione. Inoltre viene in questo modo evitata anche propagazione dell’incendio per autocombustione degli elementi raggiunti dall’elevata energia termica prodotta dall’incendio.

La classe di resistenza degli elementi di costruzione certificati si esprime attraverso il tempo di resistenza dell’elemento stesso all’incendio standard di laboratorio, ovvero 30, 60, 90, 120, 180 minuti.

I vetri resistenti al fuoco Pilkington Pyrostop® sono i vetri Tagliafuoco della gamma Pilkington.

13 Dove posso procurarmi i vetri Pilkington?

Nella nostra qualità di produttore di vetro, riforniamo della materia le vetrerie che successivamente ne eseguono la trasformazione. Potete rivolgervi alla vostra vetreria o al vostro serramentista di fiducia, richiedendo nello specifico i prodotti della gamma Pilkington.