Vetri Pilkington nella riqualificazione dell’area archeologica di Piazza San Vitale a San Salvo

Comunicato Stampa
30 mar 2016

Grazie al lavoro degli architetti Alessandro Vitale, Lucia Secondo e Stefania Giardinelli, a San Salvo, in provincia di Chieti, è stata sistemata la centralissima Piazza San Vitale, portando alla luce e rendendo fruibili al pubblico i resti di una domus romana e soprattutto di un bel mosaico dell’epoca.

Riqualificazione area archeologica di Piazza San Vitale a San Salvo

L’Italia è anche il paese degli 8000 comuni. 

Quasi tutti hanno origini storiche, antiche: la maggior parte dal medioevo e tanti risalenti al periodo romano o addirittura da culture ancora precedenti, e molti di loro conservano tracce del passato che le caratterizza e le differenzia dall’anonima urbanizzazione che nel secolo scorso ha caratterizzato altre aree del mondo. 

Il lavoro di recupero e valorizzazione di questo patrimonio è un’opera meritoria, spesso, purtroppo limitata dalle risorse disponibili. 

Recentemente grazie al lavoro degli architetti Alessandro Vitale, Lucia Secondo e Stefania Giardinelli, a San Salvo, in provincia di Chieti, è stata sistemata la centralissima Piazza San Vitale, portando alla luce e rendendo fruibili al pubblico i resti di una domus romana e soprattutto di un bel mosaico dell’epoca. 

Attraverso la costruzione di un padiglione in vetro in funzione di protezione, che offre la possibilità di ammirare il mosaico sottostante, la piazza è stata arricchita e valorizzata in modo naturale, non invasivo. 

In modo specifico la vetrata progettata e installata è composta da un vetro stratificato di sicurezza con, in faccia esterna da una lastra di Pilkington Activ™ da 8 mm, in faccia interna con una lastra di Pilkington Solar-E™ da 8 mm, temperate ed assemblate con pvb intercalare di 1,52 mm. 

Così facendo la vetrata riesce a conseguire numerosi vantaggi, proprio in funzione delle tipologie vetrarie usate. 

L’uso di Pilkington Activ™ in esterno, consente di ottenere una importante riduzione delle abituali manutenzioni per pulizia del vetro. Esso infatti è composto di uno speciale rivestimento pirolitico, che sfruttando la luce solare e la pioggia, disgrega le particelle di sporco organico che si depositano sui vetri e la pioggia, o un getto d’acqua, le fa scivolare via. In questo modo le normali pulizie si riducono di 3 volte, con risparmio di tempo, di detergenti e di acqua. 

Invece, Pilkington Solar-E™ è un prodotto ad elevate prestazioni basso emissive, con proprietà di controllo solare. In questa applicazione, in lastra singola senza il vetrocamera, abbatte oltre la metà del carico termico solare, e riduce del 38% le dispersioni di calore verso l’esterno aiutando a mantenere le corrette condizioni climatiche interne per la conservazione dell’opera. 

Quando Pilkington Solar-E™ è assemblato in vetrocamera, migliora sensibilmente le prestazioni della vetrata isolante, con un fattore solare del 45% e un valore Ug di 1,5 W/m2K. Ciò nonostante, consente di ottenere una buona trasmissione luminosa ed una bassa riflessione luminosa. 

Questi due vetri hanno un effetto neutro, che consente pertanto di rispettare i colori dei mosaici, senza alterarli e offrendone una osservazione fedele. 

Trattandosi di un’opera in un luogo pubblico, facilmente raggiungibile e senza controllo, deve garantire sicurezza in caso di incidenti, o eventuali colpi. La versione della vetrata qui installata risponde alle norme UNI EN 12600 1(B)1 e UNI EN 356 P4A per la protezione delle persone e dei beni. 

Progettisti: Alessandro Vitale, Lucia Secondo, Stefania Giardinelli
Impianti: consulente Ing. Roberto Ciardulli
Committente:  Comune di San Salvo (CH)
Vetreria:         Union Glass – Motta di Livenza (TV)
Impresa di costruzioni: F.A.C.O.S. Srl 

Foto: Sergio Camplone © 

Vai alla scheda del progetto