La contemporaneità richiede efficienza

Comunicato Stampa
17 mar 2014

Una nuova realizzazione commerciale nell’area veneziana.

PR_2014_03_La contemporaneita richiede efficienza

I progettisti dello Studio Associato Archidea, arch. Aurelio Zennaro e arch. Lilia Scattolin, hanno realizzato per conto di Progetto Immobiliare un moderno edificio in Classe A nell’Area Metropolitana di Venezia, ottenuto soprattutto grazie ad un utilizzo intelligente delle potenzialità del vetro, sapendo scegliere in ogni parte della costruzione la soluzione migliore.  

L’ edificio, che si trova al numero 2 di via Rossignago, a Spinea, è destinato ad accogliere nel proprio interno ambulatori medici e locali commerciali estremamente funzionali.  

Spicca decisamente uno stile architettonico moderno, privo di murature esterne, sostenuto da sottili strutture d’acciaio e ampie superfici vetrate, in grado di offrire un ottimo livello di luminosità interno.  

Il rigore formale e la razionalizzazione degli spazi, descrivono questo edificio monolitico nel quale ogni componente è dimensionato e definito nelle sue specifiche prestazionali.  

Per l’ottenimento della classe energetica A, sono state utilizzate vetrocamere composte con vetri ad elevatissime prestazioni di efficienza energetica.

Infatti nei piani alti le triple vetrocamere raggiungono valori di trasmittanza termica Ug di 0,6 W/m2K, un fattore solare del 31% e una trasmissione luminosa del 55%, l’abbattimento acustico stimato è di 40 dB (-1; -5).

Una attenzione progettuale all’estetica ha fatto preferire l’assenza di tende o protezioni solari attraverso filtri, anche in questo caso la scelta dei vetri ha reso possibile raggiungere questo scopo.

Sono stati installati, nei piani superiori: 
Pilkington Suncool 66/33 T 8 mm, 
Pilkington Optifloat 5 mm temperato, 
Pilkington Optilam Therm S5 8,8 mm,

Nelle vetrine a piano terra invece :
Pilkington Suncool Optilam 66/33 12,8 mm, 
Pilkington Optilam 12,8 mm.

Pilkington Suncool™ Pro T è una gamma di vetri selettivi magnetronici temperabili per il controllo solare.

Rappresentano un grosso vantaggio anche per le vetrerie, che potranno temprarli direttamente, dopo deposito del rivestimento, riducendo pertanto i tempi di approvvigionamento.

La tempra è necessaria alla maturazione del coating e assicura le prestazioni e l’aspetto delle corrispondenti versioni di prodotto non temprabili.

La scelta dei prodotti utilizzati in questo edificio permetterà di ridurre le spese di gestione:
- di riscaldamento in inverno, poiché i vetri basso emissivi installati, limitano la dispersione termica attraverso le vetrate;
- di raffrescamento in estate; il controllo solare di questi vetri limita al 31% l’ingresso di radiazione energetica del sole;
- di illuminazione artificiale.
- L’isolamento acustico completa il quadro dell’efficienza dell’edificio in grado di offrire il massimo del comfort durante tutto l’arco dell’anno.

Progettisti: arch. Aurelio Zennaro e arch. Lilia Scattolin – Studio Associato Archidea
Direzione Lavori: arch. Aurelio Zennaro
Committente: Progetto Immobiliare S.a.s. di Flamigni Raul & C.
Serramentista: Muffato F.lli, Salzano (VE)
Vetreria: Zanatta Vetro S.p.A., Montebelluna (TV)